Storia

LIGURCAPITAL  nasce nel 1989, con capitale misto pubblico/privato, allo scopo di assumere partecipazioni al capitale di rischio di aziende localizzate sul territorio della Regione Liguria, attraverso l’utilizzo di fondi propri e Fondi Europei affidati dalla Regione Liguria.

Oggi  LIGURCAPITAL è una società a controllo pubblico; FI.L.S.E. detiene infatti il 98,70% del capitale sociale mentre la restante parte è detenuta da Camera di Commercio di Genova e Camera di Commercio di Imperia.

LIGURCAPITAL, è stata iscritta all’Albo degli Intermediari Finanziari di cui all’art. 106  del D.P.R. n. 385/1993 n. 21839 e pertanto soggetta alla vigilanza di Banca Italia, sino al 12 maggio 2016. Da tale data, a seguito dell’intervenuta modifica dell’oggetto sociale, non è più possibile l’erogazione al pubblico di prestiti partecipativi e finanziamenti in qualsiasi forma. Regione Liguria con L. 34/2016 ha disposto che Ligurcapital presenti nuovamente domanda di iscrizione nel nuovo Albo Intermediari Finanziari, la cui predisposizione è in corso.

LIGURCAPITAL assume partecipazioni temporanee  e di minoranza in PMI liguri per contribuire alla realizzazione di programmi di sviluppo e di consolidamento aziendale che riguardino l’introduzione di innovazioni di processo, di prodotto o nuove tecnologie per la tutela dell’ambiente.

LIGURCAPITAL interviene utilizzando prevalentemente Fondi Europei messi a disposizione, anche indirettamente, tramite la controllante FI.L.S.E. Spa, dalla Regione Liguria: attualmente gestisce tre fondi per il Capitale di Rischio e, sino a liquidazione con sportello chiuso dal 12 maggio 2016, tre fondi per i Prestiti Partecipativi .

Nel corso della sua attività Ligurcapital ha effettuato oltre 300 interventi, tra capitale di rischio e prestiti partecipativi, investendo oltre 45 milioni di risorse (tasso di rotazione di 1,8 ca.),  contribuendo alla realizzazione di investimenti per oltre 100 milioni di Euro nel nostro territorio.